Lo Studio

Lo studio legale MC viene costituito nel 1998 in Bologna su iniziativa degli avvocati Andrea Montanari e Carlo Casali.

Da allora in poi si è via via progressivamente ampliato, quanto a competenze specialistiche, settori di attività e numero di Professionisti, sino a divenire nel 2014 MC studio legale associato.

Attuali associati dello studio sono l'avvocato Andrea Montanari e l'avv. Pamela Negrini.

Lo studio, con sede in Bologna, via Dante n.34, offre un’ampia gamma di servizi legali di comprovata serietà e qualità rivolti ad una vasta clientela fornendo un’assistenza ed un servizio personalizzato rispetto alle esigenze dei propri Clienti in tutti i settori del diritto civile, penale e tributario, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale.

I Soci ed i Professionisti dello studio sono inoltre affiancati da un selezionato team esterno di Professionisti di elevata specializzazione che, cooperando abitualmente e sinergicamente con lo studio, offrono al Cliente un’assistenza veramente completa ed un’esperienza qualificata in ogni settore del diritto.

Nel settembre 2016 lo studio ha costituito LAETA Consulting Network (Legal Audit Engineering Tax Advisory) un team di consulenza globale integrata composto da diversi studi professionali e così da oltre cento Professionisti: avvocati, commercialisti, revisori contabili, ingegneri, architetti, consulenti del lavoro e della sicurezza sul lavoro.

 

 

 

 

News dello studio

giu21

21/06/2021

I CHIARIMENTI DEL GARANTE PRIVACY SUL DPO

Sin da prima che il Regolamento (UE) 2016/679 iniziasse a dispiegare i suoi effetti (25 maggio 2018), l’Autorità Garante della Privacy ha dedicato grande attenzione al tema del Responsabile

giu1

01/06/2021

CONSENSO INFORMATO: NIENTE RISARCIMENTO DANNI SE IL PAZIENTE NON DIMOSTRA CHE AVREBBE RIFIUTATO L'INTERVENTO

Con la recente ordinanza n.12593 del 12 maggio 2021, la Corte di Cassazione Civile torna a pronunciarsi su un caso di risarcimento danni dovuto da mancanza di informazione o, meglio, da violazione del

mag18

18/05/2021

LA CORTE COSTITUZIONALE RIALLINEA LA RIFORMA FORNERO AL PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA

Con la recente pronunzia n.59 depositata il 1 aprile 2021, la Corte Costituzionale accoglie i rilievi di sospetta incostituzionalità formulati dal Tribunale di Ravenna sull’ art.18 della